Close

AVVENTURA TRA GLI ASTRI

Mi ricordo che da piccola passavo ore ed ore ad osservare le stelle e la luna e ad immaginare cosa ci fosse lassù e come sarebbe stato vedere da vicino i pianeti.

Mi ero perfino fatta regalare un telescopio con tanto di filtro lunare per poter osservare al meglio i suoi crateri.

Non mi ricordo neanche più quante volte chiesi ai miei genitori di portarmi al planetario, ma purtroppo era lontano da dove vivevo, così mi accontentavo di aspettare le notti più terse d’estate per osservare la volta celeste e tutto ciò che si riusciva a scorgere nonostante l’inquinamento luminoso.

Crescendo i miei interessi si sono poi focalizzati su altro, ma a distanza di anni le twins hanno mostrato quell’amore per il cielo esattamente come io l’avevo alla loro età, così abbiamo scoperto che al planetario di Lecco organizzano, due sabati pomeriggio al mese, delle proiezioni dedicate ai bambini dai 3 ai 7 anni.

image3

Insieme al maialino spaziale Gruby siamo partiti alla volta dei pianeti del sistema solare, scoprendoli uno ad uno ed imparando la loro composizione e le lune che gli abitano attorno.

Alla fine del viaggio, il maialino era talmente affamato che vedeva questi satelliti come cibi roteanti nello spazio; inutile dire che il tutto è risultato davvero spassoso ed entusiasmante.

image1Tornati sulla Terra, è poi arrivato un vero astronauta, con tanto di tuta spaziale che ha mostrato ai bambini che la cupola del planetario poteva trasformarsi nella volta celeste ed ha insegnato loro a riconoscere le costellazioni più famose ed a immaginare che potevano creare degli animali o dei personaggi mitologici.

La cosa più bella è stato vedere le mie bimbe, ma anche tutti gli altri presenti in sala  rimanere a bocca aperta con il naso all’insù a guardare le stelle, perché so che stavano vivendo un’ avventura unica che si porteranno dentro per sempre.

image4

Consiglio a tutti questo tipo di esperienza (grandi e piccini), perché insegna quanto siamo piccoli in un universo infinito e apre la mente alla possibilità dell’esistenza di altri mondi ed altri luoghi, lontani e stranieri che magari, in un futuro non troppo lontano, saremo in gradi di scoprire e raggiungere.

 

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: